Benefici del Tè

Fin dalla sua scoperta, il tè fu apprezzato per due sue qualità: una bevanda energetica e tonificante, che non eccitava il nostro organismo ma ne stimolava le funzioni con benefici effetti sulla mente e sul corpo. Oggi sappiamo che sono molteplici gli effetti del tè, soprattutto nel lungo periodo, se consumato con costanza. Innanzitutto la principale caratteristica scoperta dalle ricerche scientifiche è quella di possedere antiossidanti in grande quantità, il tè verde in misura maggiore.

images (3)

Cosa sono e a cosa servono? Gli artefici di questa grande azione sono i flavonoidi, presenti in frutta e verdura naturalmente e che ci consentono di favorire la liberazione dai “radicali liberi”, responsabili dell’invecchiamento di cellule e tessuti. Il potere dei flavonoidi come anti-ossidanti ci suggerisce che in pratica quello che avviene al livello cellulare è proprio di evitare il processo di ossidazione, che farebbe restare le cellule prive di una protezione fornita dai lipidi che le circondano proteggendole. L’ossidazione infatti farebbe perdere idratazione alle cellule e le sottoporrebbe al contatto con l’ossigeno, con la luce. Il DNA viene continuamente danneggiato dall’effetto di un normale metabolismo cellulare, ma l’invecchiamento ha a che fare proprio con in numero di lesioni e la capacità del nostro organismo di porvi rimedio, cosa che diminuisce con l’età. Inoltre l’invecchiamento è proprio il tipo di processo alla base di malattie come il cancro ma anche di patologie tipicamente “degenerative” che colpiscono il cervello, dove il ricambio cellulare è impossibile! Il neurone, la cellula del sistema nervoso, è l’unica cellula del nostro corpo che non si può sostituire, che non riproduciamo se si ammala o subisce danni, piuttosto l’organismo ha altri sistemi di difesa. Malattie degenerative sono il Parkinson e l’Alzheimer  .

Altre caratteristiche del tè sono quella di stimolare il metabolismo, cosicché alcuni tipi di tè hanno un forte potere dimagrante. Inoltre, l’effetto del tè, un consumo costante nel tempo e di circa 2-3 tazze al giorno, ha i suoi effetti sulla osteoporosi, perché aiuta la calcificazione.

Al tè vengono inoltre attribuite altre proprietà: immunostimolante, depurativo. E’ ottimo anche per l’apparato digerente, perché lo aiuta in caso di cattiva digestione: un aiuto sia per lo stomaco sia per l’intestino.

Provati sarebbe anche l’effetto benefico del tè verso l’apparati cardiocircolatorio e nei confronti di preoccupanti livelli di colesterolo. L’effetto del tè, infatti, oltre a proteggere i vasi sanguigni sarebbe quello di mantenere bassi o abbassare i livelli di LDL il colesterolo cattivo e diminuirne l’ossidazione, fenomeno alla base dell’arteriosclerosi, mica poco! Infine, al tè è riconosciuta un’azione disinfettante e antibatterica per esempio della bocca, dove aiuterebbe a prevenire la carie.

Benefici del Tèultima modifica: 2016-02-17T21:09:02+00:00da consiglisulte
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento