Earl Grey: il tè aromatizzato al bergamotto

Un altro “signore” del tè è l’Earl Grey, il tè  che prende il nome dal nobile Sir inglese che pensò di aromatizzare il tè con la scorza del bergamotto, un agrume molto raro, ad oggi coltivato soltanto nella mia terra, la Calabria, in una zona della costa di reggio Calabria.

Miscela e tazza di Earl Grey

Oggi la Costa del bergamotto è chiamata anche “Costa del Gelsomini” in ricordo della coltivazione estensiva del fiore che dava l’estratto concentrato da cui le industrie profumiere di tutto il mondo acquistavano il prezioso olio. Su un tratto di mare battuta da venti epici e da correnti che portano i profumi dell’Oriente e dell’Africa, si coltiva il bergamotto, la cui coltivazione è stata intensificata soltanto da quando esistono macchinari e metodi di spremitura in grado di diminuire i tempi e la fatica delle braccia umane.

Dopo questa sviolinata alla terra calabrese, che scusate non si può mai rifiutare alla propria regione, e soprattutto quando si tratta del meridione d’Italia, passiamo al tè e alla storia del nobile inglese che l’ha resa possibile. Proprio per la sua storia e per la sua caratteristica nota agrumata, il tè Earl Grey è considerato aristocratico ed elegante. Ovviamente questo deriva dal fatto che una volta non era possibile procurarsi molto facilmente dell’olio concentrato del prezioso e raro agrume, e quindi la miscela era riservata alla classe agiata e a chi poteva permettersela. Fu la Twinings, la real casa del tè, riconosciuta dalla famiglia regnante come ufficiale fornitrice di Palazzo reale,  a cominciarne la commercializzazione. La stessa casa di tè ha anche fra le sue miscele la “Lady Grey”, con una uguale nota agrumata però di diversa origine. La stessa cosa poteva dirsi del limone: il tè al limone era simbolo di aristocrazia perché era molto difficile che qualcuno potesse permettersi di avere una serra in far crescere dei limoni o di importarne.

Ma chi era Sir Grey?  Sir Charles Grey fu Primo Ministro del Regno Unito dal 1830 al 34. Sembra che non abbia il merito di aver creato la miscela, ma la ricevette in dono. Certamente il suo nome oggi oscura quello dell’inventore della fortunata accoppiata tra tè e olio di bergamotto, non possiamo sapere nulla o comunque solo la famiglia di Sir Grey custodisce il segreto. La famiglia dei Conti Grey apparteneva o comunque risiedeva tradizionalmente alla Contea di Northumberland fin dal 1806. Un Grey fu Governatore del Bengala, un altro lo fu della Giamaica.

Charles Grey

Earl Grey: il tè aromatizzato al bergamottoultima modifica: 2016-02-17T19:55:07+00:00da consiglisulte
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento