Preparazione del tè: se hai una miscela pregiata non farla bruciare!

La regola aurea della preparazione del tè è proprio quella di cercare di stabilire una temperatura adatta alla miscela che dobbiamo usare. Più pregiata è la miscela, le foglie di tè o la bustina filtro, maggiore sarà l’attenzione che dovremmo porre alla sua “infusione”: la temperatura dell’acqua non dovrà superare un certo limite altrimenti si rischia di “bruciare” la miscela, di non poterle permettere di sprigionare tutto il suo aroma e la complessità del sapore, che a volte ha delle sfumature di facile  sentore, ma che potrebbero sparire. Inoltre, la temperatura dell’acqua è fondamentale per evitare che si brucino anche le proprietà del tè, quelle che lo rendono al bevanda più amata e più salutare al mondo, indiscutibilmente.

preparazione del tè

La prima regola “aurea” è quella della conservazione: la miscela di tè, soprattutto se pregiata, va conservata in un luogo asciutto, al riparo dalla luce e da profumi che possano alterarne l’aroma e il gusto.  Usiamo poi dell’acqua fresca, appena uscita dalla fontana, in maniera che possa donare al tè tutte le sue proprietà e il suo sapore. Certamente sempre se questo è possibile. Ma in generale cercate di evitare di usare acqua che ha stagnato o riposato a lungo, rovinerebbe il vostro tè. La temperatura poi andrà controllata: per il tè nero va bene una temperatura di ebollizione o poco al di sotto: 95-100°C. Ma per il tè verde, l’acqua in ebollizione sarebbe troppo aggressiva. Meglio lasciarla raffreddare qualche minuto. Per la teiera, preferite quelle in porcellana, se in metallo allora l’argento è il più indicato, per non sciupare l’aroma del tè. La teiera va lavata solo con acqua calda e con aceto, al massimo bicarbonato. Una teiera pulita assicurerà un sapore ineguagliabile al tè, valorizzandolo al massimo. Per quanto riguarda la quantità di tè, la dose giusta per una tazza è 2 grammi, tanto ne contiene la bustina del tè venduto in filtri. 2 grammi è pressapoco la misura di un cucchiaino da tè. La regola è: una dose per ogni persona più una per la teiera se siete in tanti. Il tempo di infusione è fondamentale: per ogni miscela sarà indicato il tempo necessario, che può variare da un paio di minuti fino a 5-6. Mai oltre i 10 minuti.

come per il caffè, nella teiera il tè potrete mescolarlo prima di servirlo per amalgamare i vari aromi presenti. Appena terminato il tempo di infusione togliete i filtri dalla teiera: il tè va servito subito. Il consiglio generale sarà quello di evitare lo zucchero, ma a voi la scelta: niente, zucchero, latte o limone.

Preparazione del tè: se hai una miscela pregiata non farla bruciare!ultima modifica: 2016-02-17T20:16:39+00:00da consiglisulte
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento